L’oro bianco

Il genere di oro conosciuto come oro bianco non è presente in natura, infatti è una combinazione del normale metallo di colore giallo che viene unito con differenti altre leghe di metallo.

 

Queste leghe, detto semplicemente, hanno la funzione di rendere più duri, e di conseguenza anche più resistenti dei metalli, che al loro stato naturale non possiedono tali caratteristiche.

Scegliere il tipo di metallo con cui legare il metallo originale dipende principalmente dal tipo di colore che si desidera avere come risultato finale.

Il materiale denominato comunemente come oro bianco è una lega di genere specifico, il cui risultato finale è un tipo di oro con un colore è più pallido del comune metallo giallo prezioso, ricordante un po’ l’argento .

I minerali che lo compongono sono palladio e  nichel.

Anche se questo metallo è fatto da diversi metalli legati l’un l’altro, non per questo il suo valore è inferiore paragonato all’oro giallo  (sia questo rosso, verde ,) questo perché il costo viene stabilito dalla quantità di metallo puro esista in questa particolare lega. La percentuale di oro puro presente nell’oro bianco è di circa 75%, quello che resta ovvero il 25%, non è altro che appunto, palladio argento oppure nichel.

Esiste il processo denominato rodiatura  che altro non è che un trattamento galvanico che fa diventare questo metallo  più resistente, più lucente e anche più bianco. Questo appunto serve a dare l’aspetto brillante anche all’oro bianco.

Nei nostri negozi a Torino di Compro Argento e Oro  situati in Via Pietro Cossa 86, Via Lessona 61, Via Cernaia 32 e Corso Racconigi 175, offriamo la massima valutazione dell’oro bianco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *